Dolomiti: escursione primaverile da Prato Piazza a Monte Specie

Dolomiti Monte Specie


L'escursione da Prato Piazza al Monte Specie, o Strudelkopf, è una passeggiata tutto sommato semplice e alla portata di tutti. In primavera, come è successo a noi, il percorso potrebbe essere ancora abbondantemente innevato. Servono quindi un abbigliamento adatto e calzature adatte. La neve rende la salita più faticosa, ma lo spettacolo una volta arrivati a destinazione a quota 2.307 metri è davvero unico.

L’altopiano Prato Piazza fa parte del parco naturale Fanes-Senes-Braies ed è situato ai piedi del Picco di Vallandro e del Monte Specie. Attorno è circondato da pascoli e da alcune delle più belle vette delle Dolomiti: La Croda Rossa D’Ampezzo, Le Tre Cime Di Lavaredo, il Massiccio delle Tofane e il Monte Cristallo. 

Come raggiungere Prato Piazza 

L’escursione ha inizio dal parcheggio di Prato Piazza a 1979 metri, che si raggiunge tramite un servizio di bus navetta attivo tra le ore 10 e le 16 con partenza dalla località Ponticello-Braies (biglietti sul posto), mentre prima delle ore 10 si può raggiungere con la propria auto pagando un pedaggio, fino al raggiungimento di un numero massimo di posti. L'accesso in auto è garantito per chi ha prenotazioni presso i rifugi o presso l'albergo.

Escursione al Rifugio Vallandro

Seguendo le indicazioni, partendo dal parcheggio raggiungiamo rapidamente il Rifugio Prato Piazza e proseguiamo sul sentiero CAI 37, in poco più di mezzora di passeggiata, sempre in piano, raggiungiamo il Rifugio Vallandro (2.051 metri ) e il Forte Austriaco di Prato Piazza. 


Dolomiti Prato Piazza
Prato Piazza

Dolomiti Prato Piazza
Prato Piazza

Dolomiti Prato Piazza
Prato Piazza

Dolomiti Prato Piazza
Vista su Rifugio Vallandro

Rifugio Vallandro
Rifugio Vallandro

Rifugio Vallandro
Panorama da Rifugio Vallandro

Rifugio Vallandro
La salita verso Monte Specie

La salita al Monte Specie

Prendiamo il sentiero CAI 34 che parte affianco il Rifugio Vallandro con le indicazioni per il Monte Specie e cominciamo a salire, grazie a diversi tornanti ci alziamo lentamente di quota e continuando a camminare tra prati e terreno roccioso ci allontaniamo da Prato Piazza. All'orizzonte vediamo spuntare  una dopo l'altra le cime più belle delle Dolomiti. Dopo circa un ora di salita siamo quasi arrivati a destinazione. Affrontiamo la piccola salita che porta alla croce passando accanto a delle rovine di un antica costruzione, un fortino militare. Ormai mancano meno di 100 metri di dislivello, la Croce di Monte Specie è sempre più vicina. Questo ultimo tratto è quello più faticoso, c’è ancora tanta neve e il vento non ci da tregua mentre ci accompagna alla cima.

Dopo una ventina di minuti arriviamo finalmente in vetta, a quota 2.307 metri d’altezza. E una splendida giornata di sole, il panorama è magnifico! Il mio sguardo è attirato subito dalla vista delle Tre Cime Di Lavaredo, che ammiro per la prima volta da questa prospettiva diversa.

Sul Monte Specie si trova una piattaforma di osservazione sulla quale sono indicate tutte le catene montuose. Sotto la croce all’interno di una cassetta di metallo, un pò vissuta, non potevano mancare i vari quaderni con diverse pagine riempite o da riempire con i ricordi di chi ha raggiunto questo luogo magico. Abbiamo trovato uno spazio bianco e abbiamo cominciato a scrivere.



Escursione a Monte Specie
La salita verso Monte Specie

La salita verso Monte Specie
La salita verso Monte Specie

Claudia Mazzaro
Piccola pausa...

La salita verso Monte Specie
La salita verso Monte Specie

La salita verso Monte Specie
La salita verso Monte Specie

Monte Specie
Monte Specie quota 2.307 mt

Monte Specie
Monte Specie: piattaforma di osservazione

Monte Specie: piattaforma di osservazione
Monte Specie: piattaforma di osservazione

Monte Specie: piattaforma di osservazione
Monte Specie: piattaforma di osservazione

Monte Specie: piattaforma di osservazione
Le Tre Cime da Monte Specie

Escursione Monte Specie
La discesa da Monte Specie

Claudia Mazzaro
Panino!


Il rientro a Rifugio Prato Piazza

C’è molto vento e dopo una breve sosta preferiamo abbassarci di quota per mangiare un panino. Siamo circondati da due rumorosi esemplari di Gracchio Alpino pronti a contendersi le nostre briciole di pane. 

Al ritorno seguiamo la stessa strada dell’andata, passando per il rifugio Vallandro e poi proseguendo per  tornare verso il parcheggio.  Ultima sosta per concludere al meglio la nostra escursione. Non potevano mancare due buonissime fette di torta al Rifugio Prato Piazza, che abbiamo gustato in compagnia di Tina,  la deliziosa pelosetta del rifugio. 


Claudia Mazzaro
Prato Piazza

Rifugio Prato Piazza
Rifugio Prato Piazza

Rifugio Prato Piazza
Rifugio Prato Piazza

Rifugio Prato Piazza
Rifugio Prato Piazza

Claudia Mazzaro
Faccio amicizia con Tina

Claudia Mazzaro
Si Tina... il dolce è proprio buono!


L'escursione a Monte Specie è stata davvero bella e vorrei tornarci molto presto, magari prima dell'estate, per scoprire questi bellissimi panorami con colori diversi.

Puoi leggere il mio post su Prato Piazza e Rifugio Vallandro: clicca qui



Commenti

I miei post più letti: