Una giornata a Possagno, il paese natale di Antonio Canova.

Possagno Tempio del Canova


Il paese di Possagno si trova in provincia di Treviso, ed è situato ai piedi del Monte Grappa, vicino al confine con la provincia di Vicenza, a metà strada tra Bassano e Valdobbiadene, a pochi chilometri dal bellissimo borgo di Asolo. Questa è una zona molto interessante da vari punti di vista, naturalistico, culturale, enologico; è conosciuta soprattutto per essere una delle terre del Prosecco, ed è facile da raggiungere da tutte le province Venete. 

A Possagno è possibile visitare il tempio progettato da Canova, ora chiesa parrocchiale, e la casa natale dell'artista con annessa Gypsotheca Canoviana


Museo Canova

Il nostro itinerario parte proprio dalla casa natale di Antonio Canova dove si trova il Museo, che è formato dalla stessa casa natale del Canova che contiene anche una biblioteca, e dalla Gipsoteca suddivisa in due architetture costruite in tempi differenti, entrambe con un fascino particolare anche grazie ai differenti stili architettonici e a un differente utilizzo della luce: una parte risalente al 1836 progettata dall’architetto Lazzari e una parte realizzata dal famoso architetto Carlo Scarpa, nel 1957. 


Casa di Antonio Canova
Casa di Antonio Canova

Gipsoteca Canoviana - Lazzari
Gipsoteca Canoviana

Gipsoteca Canoviana - Lazzari
L'area progettata dall'Architetto Lazzari

Gipsoteca Canoviana - Scarpa
Gipsoteca Canoviana

Gipsoteca Canoviana - Scarpa
L'area progettata dall'Architetto Scarpa


Casa Canova
Casa di Antonio Canova


La Gypsotheca (o Gipsoteca), che significa "raccolta di gessi", al suo interno raccoglie l'eredità d'arte lasciata da Canova in tutti i modelli originali delle sue sculture, e ci si immerge nel bianco puro dei gessi. Non essendo esperta d'arte mi sono chiesta con molto curiosità cosa fossero tutti quei punti scuri sui gessi... ho scoperto che si tratta di chiodini, in gergo tecnico Repère, ovvero riferimenti per il lavoro dello scultore, che li utilizza come unità di misura per facilitare il passaggio delle proporzioni del modello in gesso alla scultura finale in marmo. Nella Gipsoteca si possono quindi ammirare i modelli in gesso utilizzati dal Canova per realizzare sculture in marmo che ora sono presenti nelle più importanti città e musei nel mondo.  


Gipsoteca Antonio Canova
Repère - Modello in gesso



Tempio di Canova

Se ci lasciamo alle spalle la casa natale di Antonio Canova, proprio di fronte a noi troviamo la strada in salita che porta al Tempio. Si rimane subito colpiti dalla bellezza del Tempio anche grazie alla prospettiva che si ha dalla strada stessa. Raggiunto l'ampio spazio di fronte al Tempio, sono rimasta sorpresa dalle imponenti colonne che lo incorniciano e dalla lunga scalinata che provoca quasi una sensazione di vertigine. L'interno è molto luminoso e ospita la tomba di Antonio Canova. Questo Tempio è una meraviglia architettonica che lascia davvero a bocca aperta. 


Tempio di Antonio Canova a Possagno
Tempio di Antonio Canova


Tempio di Antonio Canova a Possagno
Tempio di Antonio Canova


Tempio di Antonio Canova a Possagno
Tempio di Antonio Canova


Tempio di Antonio Canova a Possagno
Tempio di Antonio Canova



Possagno e dintorni

Possagno e tutta la zona che circonda il Museo e il Tempio meritano sicuramente una visita, con numerosi spunti per fare delle interessanti passeggiate anche a livello paesaggistico. Nelle vicinanze si trovano luoghi come Bassano del Grappa, Valdobbiadene, Asolo, ideali per una giornata all'insegna dell'enogastronomia oppure come itinerario per un giro in moto in giornata. 


Claudia Mazzaro - il quaderno dei luoghi di claudia


Claudia Mazzaro - il quaderno dei luoghi di claudia


Per maggiori informazioni: il sito del Museo Canova





Commenti

I miei post più letti: